Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Sicurezza in montagna

La montagna è un ambiente magnifico ma presenta alcuni pericoli. Vivere la montagna in sicurezza ci dà la possibilità di ridurre i rischi e godere della sua bellezza in tranquillità.

Non importa che si tratti di attività alpinistiche estreme o semplici escursioni su sentiero, ogni attività ha rischi intrinsechi che devono essere ridotti al minimo.

Consigli in pillole:

  • Scegliere accuratamente la meta a seconda della stagione e dei partecipanti.
  • Pianificare l’itinerario con il dovuto anticipo (meteo, terreno, difficoltà, tempi).
  • Controllare l’equipaggiamento prima della partenza, e adeguarlo a seconda del tipo di escursione.
  • Partire al mattino presto per avere a disposizione più ore di luce (tempo di riserva).
  • Prevedere pause e tempi di sosta.
  • Procedere a seconda delle condizioni della montagna (mantenere distanze maggiori con pericolo di caduta sassi, distanze minori con scarsa visibilità).
  • Prudenza nell’attraversamento di nevai, da affrontare equipaggiati con bastoni da sci o piccozza.
  • Assicurare i bambini con corde di lunghezza ridotta.
  • Evitare rischiose scivolate sui nevai.
  • Riconoscere rapidamente i cambiamenti meteorologici.
  • Tornare sui propri passi in caso di maltempo: la nebbia e il cattivo tempo rendono più difficile orientarsi.
  • Prima della partenza comunicare al gestore o all’albergatore a valle la propria meta e l’orario di ritorno previsto.
Torna su